080 9909178 info@senergie.it

Quando si riscalda si produce contemporaneamente anche energia elettrica

Nell’attuale contesto di crescente aumento dei prezzi dell’elettricità, la produzione decentralizzata di energia elettrica sta acquisendo sempre maggiore importanza.
L’impianto di cogenerazione diviene così un complemento importante dell’impianto di riscaldamento. Oltre ai microcogeneratori con motore Stirling, sono sempre più apprezzati anche gli impianti di riscaldamento a celle a combustibile.

Elevato rendimento energetico grazie alla cogenerazione

Durante la produzione di energia elettrica in una centrale si genera contemporaneamente anche calore, che spesso non viene utilizzato. Un impianto di cogenerazione è in grado di recuperare questo calore e utilizzarlo per il riscaldamento dell’edificio oppure per la produzione di acqua calda sanitaria.
In questo modo si raggiunge un rendimento complessivo molto più elevato rispetto alla generazione separata di elettricità e di calore e contemporaneamente si riducono significativamente le emissioni nocive per il clima e per l’ambiente.

Produrre elettricità è vantaggioso

Con la cogenerazione si può risparmiare fino al 40% di energia primaria, riducendo drasticamente le emissioni di CO2 a vantggio dell’ambiente.
Una maggiore indipendenza dall’aumento dei prezzi dell’energia elettrica è un altro plus di questa tecnologia innovativa. Con l’autoconsumo la spesa per l’energia elettrica si riduce di circa 1/3 rispetto al costo della fornitura abituale. Il resto della corrente che serve viene prelevata al solito prezzo

Principio di funzionamento semplice, ma estremamente efficiente

Nei microcogeneratori è installato un motore che è può soddisfare il fabbisogno elettrico di base di un’abitazione monofamiliare per la maggior parte dell’anno. Il microgeneratore viene alimentato da un bruciatore. Dalla produzione di energia elettrica si ottengono nel motore temperature elevate, ossia calore sufficiente per la produzione di energia per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. L’energia basta per la maggior parte dell’anno. Se è necessario più calore, la caldaia interviene a coprire il carico termico residuo. A questo scopo, una caldaia a condensazione a gas è facilmente integrabile nei dispositivi.